Come nasce la teiera? Aneddoti, curiosità e incidenti di percorso

Agli albori della scoperta del tè, in Cina, questa bevanda veniva preparata facendo bollire l’acqua in grandi casseruole, in cui si aggiungevano le foglie, spesso unitamente ad altri ingredienti quali spezie, verdure e addirittura cipolle (non oso immaginare il risultato finale, ma come si dice… De gustibus…)! Con l’andare del tempo (per fortuna – dico io-) gli altri ingredienti vennero eliminati e rimase solamente l’infusione con le foglie di tè.

Con l’arrivo della moda affermatasi in epoca Ming (dal 1368 al 1644) di far macerare le foglie nell’acqua bollente, si presentò la necessità di adottare recipienti coperti, che consentissero di mantenere costante la temperatura dell’acqua durante l’infusione. Vennero a questo scopo impiegate delle brocche originariamente usate per il vino, molto simili alle attuali teiere e di cui possono considerarsi a tutti gli effetti le antenate.

Chinese Ming Bronze Dragon TeaPot8 1/4 x 5 1/4 x 3

Fonte: invaluable.com

Fu così che in Cina si diffuse l’utilizzo della teiera, che, nel corso del tempo, assunse forme più rotondeggianti e tozze, di piccole dimensioni, con una base larga e un beccuccio ben aperto, in modo che le foglie non lo intasassero.

Furono proprio questi modelli a essere importati in Europa dagli Olandesi, insieme ai primi carichi di tè.

chinese teapots http://learningchinesespeak.com

Fonte: flickr.com by andrewtansj

Una vera e propria novità dal carattere esotico in Europa, soprattutto se si pensa che dobbiamo aspettare fino al 1670 (il commercio del tè nel Vecchio Continente era iniziato nei primi anni del 1600) perché gli artigiani olandesi riescano a riprodurre la porcellana dura, proveniente dalla Cina, che era particolarmente resistente al calore.

L’impresa fu raggiunta dai fratelli Elers, due vasai olandesi che portarono i loro prodotti nel Regno unito, stabilendosi nello Staffordshire, ponendo le basi dell’arte della ceramica inglese.

#Antique #Teapot ~ Historic Blue #Staffordshire England ~ X-Fine Rare Condition

Staffordshire teapot                                          Fonte: rubylane.com

Altro problema si pose quando gli europei provarono a riprodurre la porcellana traslucida cinese, inventata sotto la dinastia Tang, infatti ci volle un altro secolo prima che anche nel Vecchio Continente se ne riuscissero a carpire i segreti. La svolta avvenne grazie alla scoperta del caolino, che permise di produrre, soprattutto in Inghilterra (ma non solo), oggetti in gres a partire dal 1700, quando emersero nomi quali Wedgwood Spode, Worcester, Minton e Derby.

Tablescape ● Centerpiece ● Vintage Teapot just in time for Easter!

Wedgwood teapot and teacup                    Fonte: sinmovertedecasa.org

Le forme e le dimensioni delle teiere sono cambiate nei secoli a seconda delle diverse mode e tendenze che prevalevano sul mercato.

Per esempio, le prime teiere riproducevano le forme e le decorazioni tradizionali cinesi, poi si andarono man mano sviluppando forme e decorazioni di carattere più europeo, con fauna, flora, riferimenti alla mitologia greca e decori roccocò.

Antique Sweet Pea Teapot

Fonte: antiques2jewelry.com

E invece oggi come sono prodotte le teiere? Per scoprirlo date un’occhiata a questo video in cui un artigiano coreano ne modella una davanti ai vostri occhi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...