Tea, cha o tee? I mille e più nomi del tè

Che il tè fosse una delle bevande più consumate, osannate e antiche del mondo ormai è un fatto risaputo. Vi siete invece mai chiesti come mai in giro per il cosmo assuma nomi così diversi?

In fondo, nell’area europea non troviamo delle differenze così grandi: abbiamo la parola tea in inglese, thé per il francese, in italiano, in spagnolo, thee in olandese, tee in tedesco e finlandese e via dicendo.

'A cup of tea fixes everything. In case of Armageddon, steep three to five minutes.'

                       Fonte: pixiewinksfairywhispers.tumblr.com

Ma se ci spostiamo più a Oriente, ecco che la suonata cambia: in Russia si dice чай (Chai), in Giappone Cha, in Tibet Ja, in Turchia Chay

Come è dunque possibile questa netta differenza pur trattandosi della stessa bevanda?

#organic #tea #cooplemilieu www.lemilieu.ca/en/

Fonte: aliciabuszczak.4ormat.com

 Ebbene, l’arcano mistero si svela facendo un viaggio a ritroso nel tempo che ci riporta ai luoghi di origine in cui il tè veniva acquistato. Come sappiamo, la Cina è infatti tutt’oggi un paese ricchissimo di dialetti al di fuori di quello ufficiale, il mandarino.

Se ripensiamo agli scambi commerciali tra il popolo cinese e gli olandesi, i veri pionieri nel commercio del tè nel Vecchio Continente, i primi contatti avvennero al largo del porto di Amoy, nella provincia del Fujian. Proprio qui, il dialetto parlato non era il mandarino, bensì l’Amoy, in cui la bevanda si chiamava te. Ecco dunque come mai nella maggior parte dei paesi europei troviamo molte parole simili a questa per indicare il tè.

Tips! Smell first, take a sip to make the flavor fill your mouth, and then swallow, is the best way to taste oolong tea!

                  Fonte: noperfectdayforbananafish.tumblr.com

Al contrario, tutte quelle nazioni che ebbero contatti con regioni della Cina in cui si parlava il mandarino o il cantonese, in cui tè si dice cha (mandarino) o ch’a (cantonese), mantennero nella loro trasposizione locale questa forma.

Non stupiamoci dunque se in Portogallo abbiamo il cha, in quanto all’epoca i portoghesi avevano stretti contatti con Macao di dialetto cantonese.

Process of Feng Huang Dan cong Tea. i am amazed by this traditional method of processing chinese Tea

                                                                     Fonte: cupkes.com

Insomma, in qualunque modo lo chiamiate, qualunque siano le sue origini, il senso di calore e di benessere che regala una tazza di tè è sempre unica. Che sia stata questa la maggiore ragione del suo successo?

A voi la parola!

Annunci

3 thoughts on “Tea, cha o tee? I mille e più nomi del tè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...