Lunga vita al tè, con pochi semplici accorgimenti

Dopo gli acquisti (che sicuramente saranno stati avveduti dati i consigli che vi ho lasciato nel precedente post), arriva inesorabilmente il momento di mettere il vostro bottino a posto nelle dispense. Ed ecco qui che sorge un nuovo dilemma: come conservare le scorte di tè ed infusi, in modo da preservarne gusto e consistenza? Se non sapete da dove cominciare, ecco qualche dritta pratica per sistemare a regola d’arte le vostre provviste.

efb923ef9acc88e53bc188158cff0b0a

Fonte: etsy.com

Iniziamo con un po’ di teoria sulle proprietà organolettiche delle foglie del tè. Niente paura non si tratta di astrusi concetti chimici, ma qualche semplice indicazione su come il prodotto reagisce ad alcuni fattori ambientali, per orientarvi meglio alle scelte di conservazione.

Innanzi tutto dobbiamo dire che il tè, essendo essiccato, tende ad assorbire l’umidità, in presenza della quale può essere attaccato da muffe e batteri.

Consiglio n.1: riponete il vostro tè in un luogo asciutto (evitate ripostigli o ripiani troppo vicini a dove fate bollire l’acqua per esempio), preferendo un contenitore di latta a uno di cartoncino/carta ( per esempio le bustine in cui sono soliti metterlo i negozianti quando lo comprate). Una volta acquistato è dunque sempre preferibile fare un travaso in un’apposita lattina. Ne troverete di svariate dimensioni e fantasie nei negozi di tè specializzati.

10370896_293273954166916_3528293758604502471_n

The Tea – Via Corte d’Appello 2, Torino.

20140513_120646

Il Mondo in una Tazza – Via Cibrario 97/d,  Torino

L’esposizione alla luce solare della miscela, inoltre, potrebbe stimolare delle reazioni di degradazione delle foglie, che potrebbero comportare la perdita dell’aroma originale.

Consiglio n.2: utilizzate sempre contenitori opachi, perché quelli di vetro farebbero filtrare la luce.

20140509_110458

L’emporio del tè  –  Via Monferrato 20/b, Torino

Altro fattore da tenere presente è che il tè assorbe con molta facilità gli odori circostanti, che potrebbero andare ad intaccare il profumo originale della miscela.

Consiglio n.3: Non travasate il vostro tè in contenitori in cui in precedenza erano presenti prodotti molto aromatici o che non siano perfettamente puliti. Altra accortezza da utilizzare è anche quella di non riporlo accanto a caffè, aglio, cipolla, spezie, detersivi, sapone o comunque in generale vicino a sostanze che perdono umidità o a fornelli dove si bolle l’acqua o si cucina.

17d559351c29466a904670fefb158357

Fonte: gypsypurplehome.tumblr.com

Seguire questi piccoli accorgimenti vi aiuterà ad evitare sprechi di prodotto, nonché a prevenirne il deterioramento e finalmente anche voi potrete dire “Lunga vita al tè!”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...