La felicità… In una tazza di tè alla menta

Preparatevi a partire per un viaggio tra i profumi e i colori intensi del Marocco e approdare a Fédala, paesino di mare sulla costa occidentale… Tranquilli, non servono le valigie, perché si può stare comodamente seduti in poltrona o sdraiati in un prato per iniziare questa avventura e perdersi tra le pagine del libro “Ricordati di essere felice” di Christine Orban, Edizioni Piemme.

La storia di Marie, o come la chiamano tutti Maria-Lila, che nel fiore dell’adolescenza sogna di lasciare la città natale, dove la vita scorre lenta e sempre uguale a sè stessa; per buttarsi nel mondo, quello vero, brulicante di vita, di vestiti alla moda e di gente snob. Parigi è la città tanto desiderata, dove vive da tempo la stravagante cugina Fifì, che ogni estate torna a Fédala con i suoi look eccentrici e i racconti di vita mondana che alimentano instancabilmente la fantasia della ragazza. Marie riuscirà a realizzare il suo sogno, ma si troverà veramente nella capitale francese la felicità?

1402385417224

Un racconto di un viaggio, tanto amato e anelato, non solo tra due città con stili di vita opposti, ma soprattutto un viaggio interiore, tra sentimenti, ricordi d’infanzia, momenti felici e non; in cui il tè alla menta è il costante e nostalgico sfondo di chiacchierate e confidenze dopo le giornate passate al mare, ma anche il profumo, in grado, in un secondo, di eliminare ogni distanza e riportarti a casa.

10414521_297101760450802_1936525109733290239_n

Come un po’ per la madeleine della “Ricerca del tempo perduto” di Proust, anche qui i sapori rievocano il passato, la bellezza della semplicità delle piccole cose, la terra natale lontana, la spensieratezza perduta e accentuano quel senso di malinconia per i sogni infranti e la disillusione, che solo una tazza di tè con foglie di menta e i dolci al miele possono alleviare.

 

Com’è difficile essere felici! C’è sempre una parte di noi che si aspetta qualcos’altro e nessuno è mai completamente dove si trova. Invece la felicità è come il sonno, che non arriva se ci si pensa troppo.”

 

Un libro da assaporare, che vi farà sorridere, arrabbiare, commuovere e meditare… Meglio se accompagnato da una tazza di tè, freddo, vista la stagione…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...