A scuola di tè, tra curiosità e leggende

Ci troviamo sempre più spesso a consumare tazze e tazze di tè (tranquilli: non siamo ancora al livello degli inglesi), ma ci siamo mai chiesti da dove arrivi questa bevanda?

ba9e850ea77d5f29ffa056aa9b954a43

Fonte: havealovelydayandnight.tumblr.com

Le sue origini sono radicate in Cina, intorno al 2700 a.C. Sebbene non esistano dei precisi documenti scritti a riguardo, è stata tramandata una leggenda che racconta di come l’imperatore Sheng Nung, studioso ed erborista, molto attento all’igiene, usasse bere solo acqua bollita. Un giorno, mentre era seduto sotto un albero di tè selvatico, si alzò una leggera brezza che staccò alcune foglie dell’albero, che caddero nell’acqua che stava facendo bollire. Assaggiato quell’infuso, l’imperatore lo trovò delizioso ed è così che nacque il tè.

empereur-shen-nong-2

A parte i racconti folkloristici, il tè venne utilizzato per lungo tempo esclusivamente come medicinale, utilizzando le foglie di alberi selvatici. Solo in seguito, a fronte di una crescente richiesta di questa bevanda, iniziarono a essere coltivate le prime piantagioni, sviluppando al tempo stesso un preciso metodo di essiccazione e lavorazione delle foglie.

Il suo successo lo raggiunse durante gli anni della dinastia Tang, in cui perse definitivamente l’impiego curativo, divenendo il principale protagonista dei momenti conviviali e ufficiali che scandivano la vita della società cinese. Per tale ragione, proprio in questo periodo si andò strutturando il complesso cerimoniale per servirlo e nuovi processi di lavorazione, che imponevano alle raccoglitrici di tè, ferree norme igieniche e il divieto di mangiare aglio, cipolla o spezie piccanti, per evitare che le loro dita potessero trasmettere odori sgradevoli alle foglie.

471c670e85ab93b28b04c70bd1e97e75

Fonte: Alyson @worldtravelfamily travel blog

Sempre in questo periodo, inoltre, venne scritto il primo libro interamente dedicato alla bevanda: Il Cha Chang (= La Sacra Scrittura del tè) di Lu Yu, in cui era spiegato tutto il possibile e immaginabile sull’argomento: la tipologia di acqua da usare, per esempio, oppure gli strumenti necessari per l’infusione, il corredo da tè… ecc.

E se questo post vi è piaciuto… Prossimamente in arrivo altre pillole storiche sul tè… Continuate a seguirci.

 

Annunci

One thought on “A scuola di tè, tra curiosità e leggende

  1. Pingback: Tè tra miti e leggende vol. I: il Mao Feng, il frutto di un amore impossibile | The Little Tea Room

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...